Extramoenia

Uno sguardo oltre

La creatività è innovazione e l’innovazione è futuro. Una visione prospettica della realtà che affronta quell'arte, di ieri e di oggi, che ha già lo sguardo puntato verso il domani.

Il futurista

Young at Art: la poliedricità di Valentina Trifoglio

Valentina Trifoglio, Stati d'Animo 4 - 2012 - Body-painting, videoproiezione, fotografiaTra i vincitori del concorso Young at Art indetto dal MACA, Valentina Trifoglio, classe 1987, si caratterizza per la sua capacità di superare il confine tra diverse discipline attraverso una mescolanza di tecniche.

Diplomata nel 2010 in Arti e Discipline dello Spettacolo presso l’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, Valentina Trifoglio ha partecipato nel 2008 e nel 2011 alle mostre Zone Scoperte I e III, presso il palazzo della Provincia di Catanzaro e al Museo Venanzio Crocetti di Roma e ha vinto l’edizione 2011 dei premi Tavolozza Italiana di Catanzaro e Lumen Arte – Promesse Calabresi di Vibo Valentia.

 

Valentina Trifoglio, Stati d'Animo 3 - 2012 - Body-painting, videoproiezione, fotografiaL’artista fonde nelle sue opere diverse tecniche: grafica, fotografia, incisione, body-painting e performance – le ultime due, “evanescenti” per natura, dopo il momento della realizzazione lasciano come unico documento fotografie o video.

Il processo di realizzazione inizia con l’esecuzione a mano libera di segni puramente istintivi, che in seguito vengono traslati su diapositive; dopodiché, su alcune di esse l’artista agisce incidendole direttamente, o applicandovi all’interno dei piccoli oggetti; infine le diapositive così trattate vengono proiettate su uno o più corpi completamente dipinti di bianco e uniformati allo sfondo, così da trasformarsi in schermo o tela.

Valentina Trifoglio partecipa a Young at Art con un ciclo di performance e fotografie, realizzato tra il 2010 e il 2012, intitolato Stati d’animo, «che nasce – spiega l’artista – da un tentativo atto a esprimere il mio io, sensazioni, emozioni, talvolta disagi, appunto i miei stati d’animo, “utilizzando” il corpo, l’involucro del nostro essere, che ci permette il contatto con il mondo e talvolta il distacco da esso». Nonostante un forte impatto visivo, l’intenzione di queste figure mimetizzate, avvolte da luci, colori e tratti grafici, non è quello di  attirare l’attenzione, ma, al contrario, quello di fondersi nel contesto, creando un’interazione con lo spettatore e suscitando uno scambio di emozioni.

 

Twitter

Facebook

Vuoi rimanere aggiornato sugli eventi del mondo dell'arte?

SEGUI EXTRAMOENIA SU FACEBOOK
Rijoux - La bottega del riciclo e del bijoux fatto a mano

icona newsletterIscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità di Extramoenia!


Virtual Expo

icona mostra SavinioVisita la "Commedia dell'arte" di Alberto Savinio.
Il meglio della mostra che c'è stata ora è per sempre.

icona Collezione BancartisCollezione Bancartis, la promozione fuori dagli schemi della BCC Mediocrati, con la mostra "Young at art".


Extramoeniart su Pinterest